Tè Benefici e Controindicazioni

Tè Benefici e Controindicazioni

Il tè, o meglio la teina contenuta al suo interno, può dare al nostro organismo una serie di benefici ma anche qualche piccola controindicazione.

La teina è infatti una sostanza che va a stimolare il sistema nervoso. In particolare va a stimolare la soglia di attenzione, ci permette di concentrarci meglio ed aiuta a perdere peso facilmente, grazie al fatto che consente di eliminare alcuni liquidi dal nostro corpo.

La teina non è presente solo nel tè, come alcuni credono. E’ possibile ritrovarla in diverse piante e cambia nome in base alla pianta in cui la si ritrova. Per esempio, se è presente nel caffè viene indicata con il nome di caffeina, se è presente nel guaranà viene chiamata guaranina e se è presente nel mate viene chiamata mateina. E’ inoltre presente nella cola e nel cacao.

 

Benefici

Il te riesce a dare diversi benefici al nostro corpo. Come già ricordato, il tè è in grado di favorire la perdita di peso ed è quindi molto utile in diverse diete ed in alcuni regimi alimentari. E’ infatti in grado di velocizzare il metabolismo basale e di eliminare alcuni liquidi in eccesso.

Il tè riesce poi a favorire la diuresi e la liposi e riesce quindi a bruciare una parte dei grassi. Un’altra sua funzione è quella di riuscire a facilitare l’eliminazione degli acidi grassi.

Ma non è tutto, il té è anche in grado di darci la giusta concentrazione che ci serve, diminuendo la sensazione di affaticamento e tenendo la nostra mente vigile e attenta.

Spesso si consiglia di bere del the anche durante l’attività fisica. Questo perchè può essere d’aiuto per aumentare forza e resistenza, andando a mettere da parte i sensi di stanchezza. E’ infatti solitamente consigliato per chi pratica attività fisica come la corsa o il sollevamento pesi.

 

Controindicazioni

Essendo uno stimolante le controindicazioni del té sono prettamente relative a sintomi come nervosismo e insonnia. In alcuni casi potrebbe provocare dei dolori allo stomaco, della nausea o del vomito.

Nei casi più gravi potrebbe portare a ansia e palpitazioni.

E’ opportuno ricordare che la teina può creare dipendenza e quindi sarebbe meglio non esagerare mai, anche se non si dovesse avere nessuna delle controindicazioni segnalate.

In caso di problemi alle ossa o di carenza di calcio si consiglia di evitare l’uso del te in quanto potrebbe interferire con l’assorbimento di calcio.